Responsabile del Progetto: Trentini Michele-CAI Rovereto

Obiettivi: Il progetto intende documentare e raccontare attraverso i metodi dell'antropologiavisuale e del cinema documentario, le storie, le competenze e i punti di vista digiovani che animano due piccole realtà aziendali legate al mondo dellaproduzione lattiero casearia (malghe, caseifici turnari o latterie sociali) in duediverse località dell'arco alpino, per valorizzarne e promuoverne il lavoro, la qualitàdei prodotti e i territori di appartenenza.

Essendo quello del casaro un mestieretradizionalmente maschile verrà evidenziata la crescente presenza femminile nelsettore della caseificazione su piccola scala.Il progetto intende mettere a fuoco la situazione dei protagonisti per conoscere lemotivazioni che stanno alla base delle loro scelte, la loro visione del territorio e delpaesaggio che contribuiscono mantenere vivo.Le realtà sono state individuate in collaborazione con l'Ecomuseo delle Acque delGemonese e alla rete già attivata nel progetto “Ecoslowroad” cui hanno aderitonumerosi Ecomusei italiani, realtà che hanno avviato azioni di sostegno diretto allefiliere agroalimentari o intrapreso attività di promozione e valorizzazione di prodottid'eccellenza, certificati e presenti in aree geografiche delimitate e identificabili. Cibiche rappresentano dei Presìdi Slow Food.MetodiTrattandosi di una ricerca di carattere etnografico e socio-antropologico si prevedesoprattutto l'utilizzo delle tecniche dell'intervista di tipo narrativo e dell'osservazionefilmata. Per questo si ipotizza di effettuare uno o più incontri con persone cherappresentano una realtà produttiva.Realtà attualmente coinvolte- Ecomuseo delle acque, Latteria turnaria di Campolessi, Gemona delFriuli- Ecomuseo Val di Pejo, Caseificio turnario di Peio, Val di Peio

LATTE NOSTRO_2018_TA_finale.pdf