Comitato Scientifico Centrale
del Club Alpino Italiano - dal 1931

Quando: 27-10-2018
Dove: Tarvisio
Durata: 2 giorni
Organizzato da: CSER

Weekend del 27 e 28 OTTOBRE 2018 Il Gruppo Grandi Carnivori del CAI in collaborazione con il Comitato Scientifico E-R, la casa Alpina Julius Kugy, la sezione CAI di Bologna e di Pontebba, organizza un week end aperto ai soci CAI interessati per parlare di due importanti ed elusivi carnivori presenti nelle nostre Alpi. Due giornate da passare insieme per conoscerli meglio, capirne la biologia, le abitudini, la loro distribuzione e le prospettive per il loro futuro nelle Alpi.

Scarica locandina

Domenica 2 settembre e’ stato ufficialmente inaugurato l’ultimo tratto della Via Dei Vulcani di Fango, situato in territorio modenese. Alla inaugurazione ha partecipato un folto numero di soci CAI delle sezioni di Sassuolo, Scandiano ed altre ancora, che subito dopo il taglio del nastro ha iniziato a percorrere il nuovo tracciato escursionistico.

Leggi tutto...

Quando: 20-10-2018
Dove: Bologna

Il convegno è stato annullato

Il cambiamento climatico è sotto li occhi di tutti ma in montagna può pregiudicare la sicurezza delle attività che vi vengono svolte: escursionismo, cicloescursionismo, arrampicata, alpinismo su ghiacciai e cascate di ghiaccio. Proviamo a capire assieme ad esperti cosa si può fare per tutelarci e per cercare di tutelare la Natura. Convegno "Cambia il clima", Bologna, sabato 20 ottobre 2018, Centro sociale Montanari, via Saliceto 3/21, a 10 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria e dall'autostazione.

In allegato il volantino col programma

Una bellissima notizia in anteprima: la via matildica è stata riconosciuta dal MIBAC!

E' un coronamento per il lavoro svolto dal CAI: La realizzazione del Cammino non sarebbe tuttavia stata resa possibile se le sezioni e sottosezioni CAI di Mantova, Novellara, Reggio Emilia, Guastalla, Suzzara, Reggio Emilia, Castelnuovo di Garfagnana , Bardi e Lucca, unitamente ai rispettivi Gruppi regionali non avessero entusiasticamente e con grande professionalita’ aderito al prestigioso progetto. 

http://www.caicsc.it/notizie/comunicati/53-la-via-matildica-del-volto-santo

http://www.turismo.beniculturali.it/cammini/via-matildica-del-volto-santo/

Studente scopre un nuovo insetto: Michele Violi, classe 1998, ha trovato a Vetto d’Enza in Valle Tassaro nel Reggiano una specie di coleotteri mai classificato prima e  denominato 'Lathrobium violii', come si legge nel Giornale Italiano di Entomologia.   

Il comitato scientifico della Sezione di Reggio Emilia del CAI  partecipa attivamente alla gestione dell’importante area SIC della Val Tassaro, situata nel medio appennino reggiano, in un luogo  che, benché facilmente raggiungibile, conserva un eccezionale patrimonio naturalistico.  I zona e’ utilizzabile un ostello escursionistico con una capienza di circa 25/30 persone,  in piccolo museo naturalistico  ed attrezzature didattiche e di studio/ricerca scientifica.   L’area SIC della val Tassaro costituisce una importante opportunità per  i nostri ONC sia a livello di viste guidate che di laboratorio di ricerca sul campo. Assolutamente sorprendenti sotto il profilo fotografico  le forme di erosione,   l’inedito sentiero del Gambero di Fiume Italiano,  il santuario preistorico del Monte Luseto, la bellissima rete sentieristica  CAI, i borghi di origine medievale e le arcigne  strutture della antica rocca di Crovara, in corso di studio da parte del Comitato scientifico sezionale. Info: www.valtassaro.it .Per accordi sulle visite:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Leggi tutto...

Grande partecipazione alla inaugurazione della Via Matildica del Volto Santo - 8 ottobre 2017

Domenica 8 ottobre , nell’ambito dell’iniziativa Nazionale Camminacai 2017, e’ stata inaugurato l’importante Cammino storico-scientifico- naturalistico che collega Mantova a Lucca passando da Canossa. Tale percorso e’ stato denominato:

”Via Matildica del Volto Santo"

Leggi tutto...


Il Comitato Scientifico del Cai Reggio Emilia al lavoro alla Rocca di Minozzo

Il lavoro di pulizia è stato portato a termine il 3 ottobre 2015, per permettere la presentazione del volume "La Rocca di Minozzo - Storia di una riscoperta".

Il Comitato Scientifico della Sezione CAI di Reggio Emilia sta svolgendo un grandissimo lavoro di ricerca scientifica ma anche di manutenzione delle emergenze ambientali e storiche nell'Appennino Reggiano. Basti pensare a quanto è stato fatto per rendere agibile e visibile la Rocca di Crovara in Comune di Vetto, che ora è visitabile benissimo dalla sottostante chiesa, o recentemente con l'opera di pulizia della matildica Fonte Brandana.

Uno degli ultimi impegni del Comitato Scientifico ha riguardato i lavori di pulizia della imponente e suggestiva Rocca di Minozzo, dove la crescita della vegetazione infestante minacciava le mura, da poco risistemate. Il 29 settembre 2015 un gruppo di volontari è stato impegnato in un intenso lavoro di pulizia della Rocca. Il gruppo, coordinato dall'archeologa Anna Losi e da Giuliano Cervi, era composto da componenti del Comitato Scientifico del Cai, di Archeomontagna e del gruppo Archeologico Albinetano.

Hanno partecipato alla ripulitura: Gianni Riccò Panciroli, Elio Pelli, Paolo Strozzi, Vanni Codeluppi, Paolo Nestler e Giuliana Polledri del Cai, Mario Putti di Archeomontagna, Gabriella Gandolfi e Silvano Incerti del Gruppo Archeologico Albinetano Paolo Magnani. Proprio grazie al lavoro portato a termine dal gruppo di volontari, la Rocca si è presentata nella sua veste migliore il 3 ottobre 2015 in occasione dell'iniziativa per la presentazione dell'interessante volume "La Rocca di Minozzo - Storia di una riscoperta", di Anna Losi e Giuliano Cervi con la collaborazione di Chiara Guidarini.