Comitato Scientifico Centrale
del Club Alpino Italiano - dal 1931

Quando: 07-06-2019
Dove: Torino

Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria e Museo Nazionale della Montagna “Duca degli Abruzzi” – CAI Torino

VII IAPP - INCONTRO ANNUALE DI PREISTORIA E PROTOSTORIA

Torino, venerdì 7 giugno 2019, ore 9,00 – 18,30

Preistoria e protostoria in ambiente montano: scoperte e ricerca territoriale, tutela e valorizzazione

I circolare

La scoperta di Ötzi, il celebre uomo dei ghiacci, presenta molti elementi legati al caso e alla fortuna: gli escursionisti che l’hanno visto, un rifugio non lontano, il recupero in pochi giorni. Ma quanti altri contesti e ritrovamenti in ambiente montano sono stati sottostimati o persi?

6° corso di qualifica per operatori naturalistici e culturali di 2° livello del comitato scientifico. Il Corso di Qualifica di 2° livello - Operatore Naturalistico e Culturale Nazionale - ONCN - è promosso e organizzato dal Comitato Scientifico Centrale.

Direttore del Corso: Giuliano Cervi
Vice Direttore e Segreteria: Giovanni Margheritini

Scarica il bando

Scarica il programma

Scarica il modulo di iscrizione

Nell’approssimarsi del nuovo anno  porgo a tutti i titolati i piu’ fervidi auguri per  il 2019, nell’auspicio che esso possa  portare serenità e  che sia di  vera soddisfazione nell’espletamento del vostro importante  ruolo di Titolati del Comitato Scientifico  Centrale.

Vi ringrazio per la folta e qualificata partecipazione al congresso di Verona, che ha finalmente  consentito di mettere  a fuoco le  vostre aspettative  ed anche definire  gli indirizzi operativi sui quali sviluppare  l’agire di tutti noi  negli anni a venire. 

Il 2019 sarà foriero di molte importanti iniziative, che dovranno  vedere  il  vostro coinvolgimento  :  il corso  di aggiornamento  dei titolati nazionali che si terrà in Sicilia, il  nuovo corso di formazione per titolati Nazionali  nell’appennino emiliano,  i nuovi progetti di ricerca  appena banditi dal Gruppo Terre Alte, i progetti Rifugi e dintorni del CSC,  i progetti Rifugi di Cultura,  le manifestazioni dell’anno Chiericiano, dedicato alla figura di Gaetano  Chierici, padre delle scienze archeologiche Italiane e presidente sezionale  del CAI, di cui ricorre quest’anno il bicentenario della nascita, la spedizione scientifica alla ricerca della sellaite che avrà luogo nell’estate 2019 nell’alto appennino toscano, la prosecuzione degli scavi archeologici al castello di Canossa, la prosecuzione della Via Matildica  da Mantova al confine di Stato in direzione di Spira, la organizzazione di un convegno nazionale sul ruolo del CAI nel campo della Archeologia di Montagna, la realizzazione delle Capanne di ricerca scientifica di Farindola e del Giardino Esperia, i progetti di ricerca  con ISPRA sul monitoraggio di determinate specie di uccelli  nei dintorni dei rifugi del CAI, il progetto   sui Rifugi Sentinelle dell’Ambiente, sviluppato con il CNR , la collaborazione , sempre con il CNR, nella gestione e potenziamento del Sentiero dell’Atmosfera sul Cimone con la spedizione scientifica  geo-archeologica nella zona di Pian Cavallaro  e tanto altro ancora che potrete  visionare sul nostro sito.

Non esitate a contarci per avere maggiori informazioni!

Rinnovo quindi i più fervidi auguri,  invitandovi  ad essere sempre più  gli attivi protagonisti della divulgazione delle scienze tra i nostri soci nonché’ ineludibili   punti  di  riferimento presso le vostre sezioni,  ma anche ricercatori diretti nei vari  campi delle scienze naturali ed umane  nel meraviglioso ambiente  delle nostre  montagne!!!

EXCELSIOR!

Anche per il 2019 il Gruppo Terre Alte invita i propri soci a rendersi protagonisti della ricerca, conservazione e divulgazione delle tante culture delle Terre Alte. Durante la selezione saranno favoriti i progetti che si avvalgono già di cofinanziamenti da parte di altri enti o di istituzioni, i progetti proposti da soci giovani (sotto i 35 anni) e i progetti che avranno come obiettivo la rivitalizzazione (economica, sociale, culturale) dei valori delle Terre Alte più marginali.

Scarica il modulo

Al termine del congresso degli Operatori Naturalistici e Culturali del Comitato Scientifico che si è svolto a Verona sabato 17 e domenica 18 novembre, desidero ringraziare sentitamente gli organizzatori e coloro che, con la loro partecipazione, proposte e suggerimenti, hanno dato un importante contributo alla buona riuscita dell’appuntamento.

Dalle relazioni e dal dibattito sono emersi con chiarezza gli indirizzi che dovremo seguire affinché l’attività e il ruolo dei titolati del CSC CAI risponda sempre più alla missione associativa e alla loro voglia di fare, ma anche alla crescente richiesta di coinvolgimento nella vita attiva delle Sezioni.

Quando: 25-10-2018
Dove: Sottoporticato Palazzo Ducale - Genova

Il “Cambiamento” dei ghiacciai in mostra al Festival della Scienza di Genova Riduzioni e arretramenti fino a oltre 20 km negli ultimi 100 anni Esposte le impressionanti immagini del progetto “Sulle tracce dei ghiacciai” Se ne parla anche in una conferenza il 4 novembre organizzata dal Comitato Scientifico del Cai ed è prevista per il 4 novembre, alle 15,00 presso l’Auditorium dell’Acquario di Genova

Scarica locandina

Quando: 14-10-2018
Dove: Napoli

Evento 6° Edizione della Settimana del Pianeta Terra – 14-21 ottobre 2018.

Incontro introduttivo sul Castello che ospita l’Istituto Penale di Nisida a cura del personale del Centro di Giustizia Minorile Illustrazioni sulla storia dell’isola e del suo Castello, uno dei sette Castelli nel perimetro della città di Napoli; storia geologica del vulcano di Nisida nel quadro dei Campi Flegrei, e l’attività attuale del campo vulcanico. Seguirà l'escursione sul sentiero che attraversa l'isola.

Scarica locandina

Quando: 27-10-2018
Dove: Tarvisio
Durata: 2 giorni
Organizzato da: CSER

Weekend del 27 e 28 OTTOBRE 2018 Il Gruppo Grandi Carnivori del CAI in collaborazione con il Comitato Scientifico E-R, la casa Alpina Julius Kugy, la sezione CAI di Bologna e di Pontebba, organizza un week end aperto ai soci CAI interessati per parlare di due importanti ed elusivi carnivori presenti nelle nostre Alpi. Due giornate da passare insieme per conoscerli meglio, capirne la biologia, le abitudini, la loro distribuzione e le prospettive per il loro futuro nelle Alpi.

Scarica locandina