Edizioni precedenti

III Edizione, anno 2016 - 2017

1. documento informativo sul progetto

2. istruzioni dettagliate del progetto

3. Locandina 

SCADENZE

Adesione al Progetto entro il 31 agosto 2016

Consegna del Pannello (testi e immagini) entro il 28 febbraio 2017

Il bando prevede un numero massimo di 20 pannelli che verranno selezionati in base data di adesione e alla qualità scientifica del progetto.

 

II Edizione, anno 2015

Adesione al progetto entro il 30 aprile 2015
Consegna del pannello (testi e immagini) entro il 30 settembre 2015

L’obiettivo primario che il progetto si pone è la realizzazione di un pannello divulgativo riportante  informazioni e immagini, inerenti la storia del rifugio, la geologia, la fauna, la flora, i segni dell’uomo, contestualizzate ai “dintorni” del rifugio. Saranno indicazioni grazie alle quali gli avventori del rifugio potranno raggiungere con qualche passo emergenze culturali e naturalistiche pregevoli, che spesso sfuggono alla maggior parte dei frequentatori del rifugio o non risultano sulle guide escursionistiche.

La peculiarità del progetto è nella richiesta di immagini e contenuti ad ogni singolo socio CAI, che con le sue abituali frequentazioni, arricchite da curiosità e competenze personali,  abbia sviluppato conoscenze di interesse scientifico-culturali riguardanti i “dintorni” di ogni singolo rifugio. Ecco allora delinearsi una chiamata generale a tutto il nostro sodalizio, affinché chiunque desideri dare il proprio contributo all’iniziativa possa prendersi in carico la realizzazione di un pannello o di parte di esso secondo le proprie conoscenze.

Nel caso si manifesti un interesse da parte di adesione al progetto da parte del rifugio stesso (gestore o sezione proprietaria) oppure da parte di qualche singolo socio che con entusiasmo proponga il proprio contributo, i Comitati Scientifici Regionali (laddove questi non siano presenti il Comitato Scientifico Centrale) individueranno delle figure coordinatrici preferibilmente tra gli Operatori Naturalistici e Culturali del CAI. A questi sarà affidato il compito di raccogliere, valutare, organizzare e integrare i contributi raccolti, rapportarsi con il gestore del rifugio e con la sezione proprietaria, ma soprattutto di ottenere il coinvolgimento del maggior numero di soci che per passione o per competenza siano in possesso di informazioni interessanti sui “dintorni” del rifugio.

Tutto il materiale acquisito sarà dunque raccolto in una dispensa/archivio, che potrà essere messa a disposizione nel rifugio stesso o presso la sezione proprietaria, per eventuali ulteriori ricerche e approfondimenti. Ad essere invece pubblicizzato sarà il pannello divulgativo di sintesi, realizzato secondo un formato grafico univoco definito dal Comitato Scientifico Centrale del CAI, che verrà stampato su supporti differenti e con dimensioni adeguate secondo le esigenze dei singoli rifugi.

Il Comitato Scientifico Centrale, una volta ricevuti i contenuti e dopo averli validati, si farà carico delle operazioni e dei costi dell’elaborazione grafica del pannello rinviando al coordinatore il file definitivo pronto per la stampa. Le spese di stampa non saranno a carico del progetto al fine di lasciare la massima libertà di scelta nella collocazione che al meglio valorizzi il pannello all’interno delle singole realtà. Il pannello potrebbe essere infatti esposto all’interno del rifugio ma anche all’esterno e ciò comporterebbe scelte molto differenti di materiali e definizione.

Auspicio e obiettivo del progetto sono la raccolta di preziose informazioni, che sicuramente non potranno essere sintetizzate in un pannello divulgativo, ma che grazie al contributo di molti potranno confluire nella dispensa d'approfondimento del rifugio che sarà in continuo aggiornamento per poi divenire un interessante punto di partenza, come il Comitato Scientifico si augura, per gruppi di studio e ricerca dei “dintorni del rifugio” in primis per poi ampliarsi a tutta la montagna.

La richiesta a voi tutti è pertanto un invito a essere partecipi attivi nell’istituzionale compito del Club Alpino Italiano di “conoscenza della montagna”, nell’aderire al progetto con informazioni e segnalazioni, nel diffondere l’iniziativa tra i frequentatori abituali di ogni singolo rifugio CAI (ma può essere esteso a strutture anche di altra proprietà) perché obiettivo principale del progetto “Rifugi e dintorni” è identificare i rifugi non solo come semplici mete escursionistiche, ma soprattutto come mete culturali e di aggregazione di appassionati di scienze e di cultura.

Per la realizzazione di un progetto e per ulteriori info scrivere a rifugiedintorni@cai.it.
Referente del progetto è Mauro Gianni del Comitato Scientifico Centrale, cell. 348.5846985

I Edizione, anno 2012

1. documento informativo sul progetto

2. istruzioni dettagliate del progetto

3. formato grafico di riferimento

  • Pannelli realizzati 
    - LIGURIA, rifugio Argentea - pannello